Rimedi per la memoria e la concentrazione

Integratori naturali per la memoria

Rimedi naturali per la memoria

Rimedi naturali per concentrazione nello studio

Quando scegli un integratore per la memoria, affidati solo a quelli che contengono ingredienti scientificamente testati ed approvati. Ecco una panoramica di sostanze studiate per la loro azione positiva sulla memoria.
Molte persone che non hanno mai avuto problemi di memoria iniziano a soffrirne da un giorno all’altro.
Gli studenti sono sempre sotto costante impegno mentale per immagazzinare il maggior numero di informazioni possibili.
Anche gli impiegati che lavorano sotto costante pressione stanno alimentando il loro cervello con caffeina ed integratori per rimanere competitivi.
La nostra popolazione sta invecchiando – e le menti di tutte le età sono sovraccariche di un flusso infinito di informazioni che devono essere ricordate.

E come risultato, gli integratori per la memoria si sono moltiplicati a dismisura.

Ma quali sono effettivamente da scegliere, dato che tutti affermano di essere il migliore?

Prima di poter scegliere un integratore, è necessario sapere quali sono le proprietà degli ingredienti che lo compongono, e, soprattutto, se esistono prove scientifiche per dimostrare che è in grado di migliorare la memoria.

Integratori riconosciuti come aiuto naturale per la memoria

Alcuni rimedi naturali per la memoria e la concentrazione conterranno un solo ingrediente, mentre altri conterranno un mix di ingredienti che potenziano l’un l’altro la propria efficacia.

Ci sono molte sostanze che migliorano la concentrazione, aumentano la produttività, tranquillizzano l’ umore, o che sono indicati per la salute generale del cervello..

Ecco alcuni dei migliori ingredienti da cercare in un supplemento, quando l’obiettivo principale è il miglioramento della memoria.

1. Bacopa Monnieri

La Bacopa monnieri è un’estratto molto apprezzato ed utilizzato nella medicina ayurvedica, con una storia di uso che risale a oltre 3000 anni fa.

La leggenda vuole che sia stata utilizzata dagli antichi studiosi per memorizzare i lunghi inni e scritture.

E ‘stato utilizzato come tonico cerebrale per migliorare la memoria, l’apprendimento e la concentrazione e anche per trattare l’ansia, problemi cardiaci e polmonari e disturbi digestivi. (1)

E’ considerata un adattogeno – una pianta che aumenta la resistenza allo stress fisico e mentale.

Equilibra gli ormoni dello stress e dei neurotrasmettitori dopamina, serotonina e GABA.

La Bacopa è spesso inclusa nelle formule dei nootropici naturali ed è di grande beneficio per il declino mentale legato all’età. (2)
Integratore naturale Bacopa Monnieri 

2. Curcumina

La Curcuma (Curcuma longa) è una spezia utilizzata anche come rimedio naturale nella tradizionale ayurvedica.

La curcuma ha ottenuto recentemente molta attenzione dato che persone che la consumano come parte della loro cucina tradizionale hanno il tasso più basso della malattia di Alzheimer nel mondo.

La curcumina, principale attivo della curcuma, può migliorare la memoria e la concentrazione aumentando il flusso di sangue, la formazione dei neurotrasmettitori e il fattore neurotrofico derivato dal cervello (BDNF), una proteina che stimola la produzione di nuove cellule cerebrali. (3, 4)

Quando si sceglie un supplemento di curcumina, controllare sempre che contenga piperina (Piper nigrum) che è in grado di aumentare la biodisponibilità. In caso contrario, la maggior parte di curcumina passerà attraverso il vostro intestino senza essere assorbita. (5)
Integratore naturale di Curcuma

3. Ginseng

Il Ginseng (Panax ginseng) è una delle piante più popolari e ricercate del pianeta.

Nella medicina tradizionale cinese è considerato l’ “elisir di lunga vita” che porta forza, saggezza, e longevità a coloro che lo assumono. (6)
Link integratore Ginseng monopianta

4. Omega-3 acidi grassi essenziali

Gli acidi grassi essenziali omega-3 sono trai nutrienti più importanti per la salute e la funzione del cervello.

I vantaggi cerebrali dei grassi omega-3 sono derivati principalmente dall’ acido docosaesaenoico (DHA), una componente strutturale del cervello. (7)

La carenza di DHA danneggia il cervello e provoca disturbi cognitivi. (8)

Il DHA protegge il cervello dalla perdita di memoria dovuta all’invecchiamento, dalla depressione, dal declino mentale legato all’età, e persino dalla malattia di Alzheimer. (9)

Link all’ integratore di Omega3 Omega-Krill Phitaly e Omega fish Phitaly

Si può ottenere il DHA da olio di pesce o integratori di olio di krill.

L’olio di pesce ha una comprovata esperienza nel migliorare le funzioni cerebrali di tutti i tipi, tra cui memoria, umore, e benessere mentale.

5. Rhodiola Rosea

La Rhodiola rosea è una pianta adattogena che potrebbe essere da sola la risposta a tutto ciò che vi affligge.

Questa pianta tradizionale cinese e siberiana viene utilizzata per aumentare la resistenza fisica, la tolleranza allo stress, la vitalità mentale, e la longevità.

Funziona diminuendo i livelli di cortisolo, aumentando i livelli di neurotrasmettitori come la serotonina, noradrenalina e dopamina. (10)

La Rodiola è un ottimo rimedio fitoterapico da provare se ritieni che la tua perdita di memoria sia dovuta al troppo stress, o se è accompagnata da ansia, depressione, anenebbiamento mentale, o disturbo affettivo stagionale (SAD). (11)

Link integratore di Rhodiola Rosea

6. Ginkgo

Il Ginkgo biloba è uno dei rimedi naturali più popolari del pianeta ed è comunemente assunto per il miglioramento della memoria.

Il ginkgo si è dimostrato vantaggioso nel migliorare la memoria e la qualità della vita dei malati di Alzheimer e nelle altre forme di demenza. (12, 13)

Link Integratore Ginkgo

Altri usi comprovati per il ginkgo sono l’ansia e la depressione.

E ‘un complemento utile per farmaci per l’ADHD e la schizofrenia. (14, 15)

7. Tè verde -EGCG

Il tè verde è stato venerato in Asia per la sua capacità di aumentare la longevità, la chiarezza mentale e resistenza fisica.

Uno dei composti più importanti nel tè verde è l’ epigallocatechina gallato (EGCG).

L’EGCG è particolarmente protettiva contro la malattia di Alzheimer e il Parkinson. (16)

Promuove la genesi delle cellule cerebrali nelle parti del cervello colpite da queste malattie e riduce le placche cerebrali legate alla malattia di Alzheimer.

Si può prendere l’EGCG come integratore, ma è notoriamente instabile e scarsamente assorbito. (17)

 

19. La caffeina

La caffeina si trova naturalmente nel caffè e tè, e viene aggiunta alle bevande energetiche ed in molti integratori per aumentare l’energia, la memoria, la produttività, e la concentrazione. (18)

Se siete inclini a ansia, questo è un integratore da evitare.

Troppa caffeina può causare notevoli sintomi di ansia, anche in persone senza storia di disturbi d’ansia.

Anche se sono disponibili pillole di caffeina pura, sono pericolose e sicuramente non consigliate.

La caffeina pura è una droga psicoattiva estremamente potente ed è facile prendere troppa.

Purtroppo, ci sono stati alcuni decessi per overdose di caffeina in polvere.

Se il miglioramento della memoria è il vostro obiettivo principale, non prendete un integratore qualsiasi.

Assicuratevi di utilizzare un integratore che contiene ingredienti scientificamente dimostrati e sicuri.

BrainPhit è un integratore naturale che migliora la memoria, aiuta a gestire lo stress e aumenta la concentrazione.

Bibliografia

(1)Thomas RB et al., Neuroprotective potential of Bacopa monnieri and Bacoside A against dopamine receptor dysfunction in the cerebral cortex of neonatal hypoglycaemic rats. Cell Mol Neurobiol. 2013 Nov;33(8):1065-74.
(2)Carlo Calabrese et al.,Effects of a Standardized Bacopa monnieri Extract on Cognitive Performance, Anxiety, and Depression in the Elderly: A Randomized, Double-Blind, Placebo-Controlled Trial, J Altern Complement Med. 2008 Jul; 14(6): 707–713.
(3) Ying Xu, Curcumin reverses the effects of chronic stress on behavior, the HPA axis, BDNF expression and phosphorylation of CREB, Brain Research Volume 1122, Issue 1, 29 November 2006, Pages 56–64.
(4) Muaz Belviranh et al.,Curcumin improves spatial memory and decreases oxidative damage in aged female rats, Biogerontology, April 2013, Volume 14, Issue 2, pp 187–196.
(5) Monika Nagpal and Shaveta Sood, Role of curcumin in systemic and oral health: An overview, J Nat Sci Biol Med. 2013 Jan-Jun; 4(1): 3–7.
(6) University of Maryland medical center, Complementary and alternative medicine guide, Asian ginseng.

(7) University of Maryland medical center, Complementary and alternative medicine guide, Docosahexaenoic acid (DHA).

(8) Tan ZS et al., Red blood cell ω-3 fatty acid levels and markers of accelerated brain aging, Neurology, 2012 Feb 28;78(9):658-64.

(9) Yurko-Mauro K et al., Beneficial effects of docosahexaenoic acid on cognition in age-related cognitive decline, Alzheimers Dement. 2010 Nov;6(6):456-64.

(10) www.verywell.com/rhodiola-rosea-fibromyalgia-chronic-fatigue-715799

(11) www.herbwisdom.com/herb-rhodiola.html

(12) Ihl R et al., Efficacy and tolerability of a once daily formulation of Ginkgo biloba extract EGb 761® in Alzheimer’s disease and vascular dementia: results from a randomised controlled trial, ) Pharmacopsychiatry. 2012 Mar;45(2):41-6. doi: 10.1055/s-0031-1291217. Epub 2011 Nov 15.

(13) Kanowski S et al., Proof of efficacy of the ginkgo biloba special extract EGb 761 in outpatients suffering from mild to moderate primary degenerative dementia of the Alzheimer type or multi-infarct dementia, Pharmacopsychiatry. 1996 Mar;29(2):47-56.

(14) Salehi B et al., Ginkgo biloba for attention-deficit/hyperactivity disorder in children and adolescents: a double blind, randomized controlled trial, Prog Neuropsychopharmacol Biol Psychiatry. 2010 Feb 1;34(1):76-80.

(15) Rojas P et al., Antidepressant-like effect of a Ginkgo biloba extract (EGb761) in the mouse forced swimming test: role of oxidative stress, Neurochem Int. 2011 Oct;59(5):628-36.

(16) Mandel SA et al., Simultaneous manipulation of multiple brain targets by green tea catechins: a potential neuroprotective strategy for Alzheimer and Parkinson diseases, CNS Neurosci Ther. 2008 Winter;14(4):352-65.

(17) https://en.wikipedia.org/wiki/Green_tea_extract

(18) http://hub.jhu.edu/2014/01/12/caffeine-enhances-memory

Posted in INTEGRATORI and tagged , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *