Rimedio naturale cistite

Quali sono i rimedi naturali per la cistite

Cos’è la cistite?

Il termine cistite indica l’infiammazione della vescica, anche se è spesso usato per indicare un’infezione delle vie urinarie, che colpisce persone di entrambi i sessi e di tutte le età.

Approssimativamente l’80% di tutte le infezioni del tratto urinario sono causate da Escherichia coli, un batterio che fa parte della normale flora intestinale. L’infezione da parte di batteri intestinali è di gran lunga la più frequente causa di cistite, soprattutto nelle donne, che hanno un’uretra molto corta (la parte che collega la vescica con l’esterno).

Questo tipo di infezioni è molto comune tra le infezioni ospedaliere, soprattutto trai pazienti che usano il catetere.

 

Chi è a rischio di cistite?

La cistite è più comune nel sesso femminile, si stima che fra il 20 e il 40% delle donne svilupperà la cistite nell’arco della vita.

Per quanto riguarda il sesso maschile, non è comune che un uomo sviluppi la cistite prima dei 50 anni di età, di solito accade in età più avanzata. Spesso è accompagnata da un ingrossamento della prostata che può impedire alla vescica di svuotarsi completamente. Se una piccola quantità di urina rimane all’interno della vescica, i batteri hanno più probabilità di moltiplicarsi e causare infezione.

 

Quali possono essere le cause della cistite?

Igiene

E’ particolarmente comune tra donne e ragazze, sia perchè hanno l’uretra più corta sia perchè è situata vicino all’ano. Proprio per questo è consigliato che le donne si asciughino dal davanti verso dietro, non in altri modi, in modo da non portare i batteri dell’intestino verso l’uretra.

Cistite da luna di miele

Questo tipo di cistiti sono correlate ad un’elevata frequenza di rapporti sessuali.

Tutti noi abbiamo batteri sulla nostra pelle, e durante i rapporti sessuali questi batteri possono essere “avvicinati” all’apertura dell’uretra, risalire verso la vescica e causare la cistite.

Un consiglio per prevenire questo problema? Andare in bagno a svuotare la vescica dopo ogni rapporto aiuta a “lavare via” ogni batterio che si potrebbe essere annidato nell’uretra.

Donne in post-menopausa

In questa particolare fase della vita di una donna, avvengono molti cambiamenti in tutto il corpo, dovuti alla diminuzione di ormoni femminili. Ad esempio, i tessuti dell’uretra diventano più sottili in conseguenza al cambiamento dei livelli di estrogeni: più diventano sottili, più è alta la probabilità di danno e infezione. Oltre all’assottigliamento dei tessuti, un altro fattore scatenante è la minor produzione di muco nell’area vaginale, in seguito alla menopausa. Questo muco ha il compito di proteggere la mucosa impedendo ai batteri di moltiplicarsi. Infatti le donne in trattamento con terapia ormonale sostitutiva hanno meno rischio di sviluppare cistite rispetto alle donne che non lo sono.

 

Quali sono i sintomi della cistite?

  • Sensazione di bruciore o dolore durante la minzione.
  • Minzione frequente
  • Urine di colore torbido e maleodoranti
  • Dolore in corrispondenza dell’osso pubico
  • I bambini sotto i 5 anni di età hanno sintomi meno definiti, come debolezza, irritabilità, ridotto appetito e vomito
  • Donne anziane possono avere solo sintomi come debolezza, confusione o febbre
  • Occasionalmente può essere presente sangue nelle urine

Consigli per prevenire la cistite

E’ importante bere a sufficienza, così che la vescica sia risciacquata appropriatamente.

Durante la minzione la vescica deve essere svuotata completamente, per questo motivo è sconsigliato sedersi sulla toilette piegati in avanti e leggere mentre si urina. Un consiglio è sedersi indietro sul water, appoggiando la schiena al muro: in questa posizione si ha il completo svuotamento della vescica.

Urinare subito dopo i rapporti sessuali aiuta a lavare via la maggior parte dei batteri dall’uretra.

Provare a urinare almeno ogni 2 ore. Le donne che evitano di urinare per lunghi periodi soffrono di più infezioni del sistema urinario.

Quali trattamenti sono disponibili?

Ci sono molti prodotti disponibili per il trattamento della cistite. Comunemente si utilizzano antibiotici, che hanno molti effetti collaterali e non possono essere utilizzati da tutti.

Soprattutto nel caso in cui si soffra di cistite recidivante è utile assumere un trattamento naturale che può essere ripetuto nel tempo, come Cisticron.

Non c’è dubbio che assumere questo semplice trattamento naturale può aiutare a ridurre le infezioni ricorrenti.

Posted in INTEGRATORI, RIMEDIO CISTITE and tagged , , , , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *